Fondazione Famiglia Paolino Massignan -dopo di noi-
Ora, più che mai, è indispensabile il Tuo aiuto per dare un’opportunità alle persone con disabilità del Tuo territorio. Con il Tuo 5 per mille possiamo fare molto. Indica il codice fiscale 95043400241 

BREVE STORIA DELLA FONDAZIONE

Fu a giugno del 1994 che, nella ricerca di dare nel territorio una concreta risposta al “Dopo di Noi”, si inserisce la storia di una generosa famiglia brendolana che si era dichiarata disponibile a donare un terreno ed una cospicua somma per realizzare la tanto agognata “casa famiglia”

Paolino e Bianca Massignan hanno sempre accolto con disponibilità, generosità ed amore la disabilità e la diversità all’interno della propria famiglia e, da bravi agricoltori ancorati ai forti principi e valori del mondo contadino, da anni si erano posti molti interrogativi e domande sul come garantire a questi loro familiari un sereno futuro.

Il patrimonio di tutte le famiglie costituisce uno strumento per affrontare la vita e le sue esigenze, ma nel cambio generazionale molto spesso beni e ricchezze vengono bruciati.

Per evitare tale pericolo, comprendendo che nessuno può salvarsi da solo senza l’attenzione agli altri e che non c’è solidarietà migliore di quella di mettere a disposizione di altre persone le stesse opportunità che si ricercano per noi stessi, Paolino e Bianca Massignan hanno integrato la loro generosità nel percorso storico e culturale del Volontariato sociale di Montecchio Maggiore e Brendola.

Un Comitato di volontari ha lavorato con entusiasmo in collaborazione con la Cooperativa Sociale ’81, la Cooperativa Sociale Piano Infinito e l’Associazione Cooperativa ‘81 per dar vita e sostanza al progetto ideato e dopo 3 anni è stato messo a punto uno Statuto che ha permesso di creare la “Fondazione Famiglia Paolino Massignan-Dopo di Noi - ONLUS”. 

Il 14 Febbraio 1997, nella sede della Cooperativa Sociale ’81, davanti al notaio, venne firmato dai componenti del Comitato l’Atto Costitutivo che avrebbe permesso la realizzazione della “Casa Famiglia”, l’anello mancante della catena di solidarietà che il Volontariato, assieme all’ente pubblico, ha saputo realizzare nel nostro territorio creando condizioni ideali per valorizzare le persone socialmente deboli, tutelando la loro dignità.

Nel 1999 veniva posata la prima pietra della “casa famiglia” che veniva inaugurata nel 2002.

La Casa, realizzata a Brendola in via Q. Sella, ha una tipologia che ben si integra nell’ambiente rurale in cui è inserita ed è divenuta l’abitazione di 10 persone disabili che lì hanno ritrovato una nuova famiglia.

Ma l’amore e la solidarietà di Paolino Massignan e della sua famiglia sono andati oltre al moltissimo che avevano già fatto e il 14 settembre 2007 hanno dato alla Fondazione, in comodato d’uso gratuito per 25 anni, tutta la loro azienda agricola comprensiva di fabbricati ed attrezzature. 

A questo punto la Fondazione ha coinvolto le due Cooperative Sociali su come utilizzare quanto donato ed è emersa la volontà di realizzare una struttura al servizio delle persone con disabilità della “Casa Famiglia” e del territorio.

La Fattoria è stata realizzata con lo scopo precipuo di rendere disponibili strutture per accogliere persone con disabilità e fornire loro nuove opportunità terapeutiche, di inserimento lavorativo, di integrazione e di inclusione. La Fondazione ha poi ceduto, in uso gratuito, le strutture realizzate alle Cooperative Sociali che le sono partners: Cooperativa 81 e ora Fattoria Massignan Società Agricola Impresa Sociale S.r.l. che ora gestisce le attività lavorative e Piano Infinito le attività terapeutiche e didattiche.  

 

Tutti gli attori che operano in Fattoria sono O.N.L.U.S. e pertanto la Fondazione Famiglia Paolino Massignan -Dopo di Noi-, Fattoria Massignan Società Agricola Impresa Sociale  S.r.l., Cooperativa Sociale 81 Piano Infinito cooperativa sociale operano senza fini di lucro e si avvalgono di un consistente volontariato gravitante nella Associazione Cooperativa 81 e nell’Associazione Calimero non esiste.